Una notte, in un piccolo bar di Tokyo, il titolare tirò fuori una bottiglia degli anni ’60 e me la lasciò provare accanto a una bottiglia del 2000. Era chiaramente uno stile diverso di gin, un prodotto diverso”. Così spiega l’inizio della sua storia Christian Jensen, che una volta rientrato dal Giappone chiese aiuto al mastro distillatore della Thames Distiller per creare il suo vero gin londinese. Scoprirono insieme che il gin assaggiato a Tokyo era stato prodotto proprio a Bermondsey, nello stesso quartiere in cui viveva. Non avendo alcuna traccia della ricetta originale del Gin che voleva replicare, si dovette affidare esclusivamente alle proprie conoscenze e intuizioni. Oggi Jensen’s è l’undicesima distilleria attiva più antica del Regno Unito e l’unica indipendente nel centro di Londra. La produzione è seguita passo dopo passo internamente all’azienda, e prevede l’utilizzo di pot still fatte su misura dalla John Dore & Co. company. I suoi sono gin autentici e senza tempo, profondamente legati alle origini e alla storia della categoria. Due le referenze della distilleria: il Jensen’s Bermondsey Dry Gin e il Jensen’s Old Tom Gin.